in:

Protesta di Libera davanti al tribunale in occasione della prima udienza contro i loro compagni accusati di resistenza, per essersi opposti allo sgombero di Marzaglia.

Presidio di solidarietà questa mattina da parte di alcuni esponenti di Libera davanti al Tribunale di Modena dove è iniziato il processo penale contro i quattro anarchici che si opposero fisicamente allo sgombero del centro sociale di Marzaglia. La vicenda risale all’8 agosto del 2008 quando, per consentire l’avvio dei lavori di costruzione della pista di guida sicura, i giovani furono sgomberati dalle forze dell’ordine. Oggi il processo è stato solamente incardinato. I quattro imputati devono rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e di atti di violenza. Il giudice Roberto Giovanni Mazza ha ammesso come testimoni quattro poliziotti e solo quattro dei 32 testimoni che l’avvocato difensore Fausto Gianelli aveva richiesto. I primi testi verranno sentiti nel corso della prossima udienza fissata per il 13 gennaio 2011. Già annunciato l’appello per l’esclusione degli altri nomi della lista della difesa.


Riproduzione riservata © 2017 TRC