in:

Una trentina di persone sono state identificate e sanzionate dai carabinieri nel fine settimana appena trascorso perchè si erano avventurate fuori pista, nonostante il divieto vigente.

Una trentina di persone sono state identificate e sanzionate dai carabinieri nel fine settimana appena trascorso perchè si erano avventurate fuori pista, nonostante il divieto vigente. Lo scorso weekend il comprensorio sciistico del Monte Cimone è, infatti, stato preso d’assalto da migliaia di sciatori che, complici del bel tempo e della neve copiosa, si sono recati sulle piste. I militari hanno applicato rigidamente la normativa al fine di evitare il verificarsi di episodi pericolosi e, nello specifico, il rischio di provocare incoscientemente delle slavine. Tra gli sciatori sanzionati soprattutto giovani appassionati di snow board che si sono avventuarati nei più sparati pendii ricoperti di soffice neve battuta. Anche la Prefettura di Modena ricorda che con queste condizioni atmosferiche, è possibile un marcato rischio di valanghe soprattutto sui rilievi appenninici e raccomanda a sciatori ed escursionisti di prestare massima prudenza evitando i percorsi fuori pista.


Riproduzione riservata © 2016 TRC