in:

Una ragazza di 25 anni è ricoverata a Baggiovara da lunedì per meningite batterica. La donna si era recata al pronto soccorso dove, dopo poche ore, le è stata diagnosticata la malattia.

Una ragazza di 25 anni è ricoverata a Baggiovara da lunedì per meningite batterica. La donna si era recata al pronto soccorso dove, dopo poche ore, le è stata diagnosticata la malattia. E’ stata sottoposta a tutte le terapie necessarie ed ora si trova ricoverata presso il nosocomio. Il Servizio di Igiene Pubblica ha contattato circa 70 persone tra parenti, amici e colleghi che hanno avuto contatti a rischio e che sono già state sottoposte a profilassi antibiotica. Le condizioni della 25enne sembrano non destare preoccupazioni. Vendette d’amore Si sa che l’amore fa fare pazzie, nel bene e nel male. E un istante di follia è quello che deve aver avuto una sassolese di 24 anni, decisa a vendicarsi dell’ex fidanzato. La passione, evidentemente, non era tramontata per entrambi, e la ragazza non aveva preso bene l’abbandono. Per questo alcune sere fa ha convinto un’amica, una coetanea sempre di Sassuolo, ad aiutarla a mettere in atto la vendetta. Ha raggiunto così a Veggia di Scandiano, Reggio Emilia, l’amato, un modenese di 25 anni, ha cercato la sua auto parcheggiata in strada, una Ford Focus, e assieme alla complice ha cominciato a tirare pietre alla vettura: distrutti vetri anteriori, posteriori e laterali, gli specchietti retrovisori e ammaccata la carrozzeria. Un passante ha però notato la scena e chiamato i carabinieri. All’arrivo dei militari le due ragazze si erano nascoste, ma gli uomini in divisa hanno aspettato pazienti. Hanno fermato le due vandale mentre risalivano sulla loro auto e le hanno portate al comando. Una volta in caserma le sassolesi hanno ammesso tutto e spiegato il perché. Le due ragazze sono state denunciate per danneggiamento.Aggredisce ex moglie Armato di coltello, un filippino questa mattina ha aggredito l’ex moglie nella casa dove la donna vive, in via Crispi, a Modena. I vicini, sentendo le grida, hanno chiamato la polizia. L’uomo è stato fermato a casa del fratello, in via Poletti, dove era scappato dopo aver ferito al volto e alla testa l’ex compagna. E’ stato lo stesso fratello ad avvertire il 113 della presenza del congiunto. Le lesioni della donna non dovrebbero essere particolarmente gravi, ma per l’ex marito sono scattate le manette.Arrestato mafioso a Formigine  Si era rifugiato a Formigine un foggiano di 32 anni sospettato di far parte di un’organizzazione di stampo mafioso. E’ stato rintracciato e arrestato in paese dai carabinieri: era ricercato a seguito di ordine di custodia cautelare del tribunale di Bari per omicidio e associazione mafiosa.  Sarebbe coivolto nel delitto di Matteo Mangini, avvenuto a Manfredonia nel 2001 durante una guerra fra clan per il controllo del territorio. Un uomo scomparso a Carpi A Carpi sono in corso le ricerche di un uomo di 75 anni allontanatosi da casa ieri pomeriggio. A denunciare la scomparsa di Sergio Pederzoli è stato il figlio, molto preoccupato per le condizioni di salute del genitore. L’anziano era uscito ieri intorno alle 14.30 e da allora non si hanno più notizie di lui. Pederzoli soffre di diverse patologie, tra cui la cardiopatia, e deve assumere giornalmente farmaci salvavita, viaggiava a bordo di una Polo grigio chiaro (targata AR803SL), è magro, con i capelli brizzolati e stempiato. Chiunque avesse informazioni può rivolgersi ai carabinieri di Carpi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC