in:

E’ in carcere don Giorgio Panini: dimesso oggi pomeriggio dal Policlinico per lui si sono aperte le porte del Sant’Anna. Ma il parroco, ha spiegato l’avvocato, era pronto da tempo al trasferimento.

Forse per il forte desiderio di espiazione, ha spiegato Domenico Giovanardi, avvocato di don Giorgio Panini, il parroco ha accolto con tranquillità la notizia di essere portato in carcere. Era sereno, quindi, quando oggi pomeriggio sono arrivati gli agenti della penitenziaria per trasferirlo a Sant’Anna. Del resto, dimesso dall’ospedale, non poteva che ritrovarsi dietro le sbarre, visto che è accusato di omicidio premeditato. Il legale ha comunque presentato istanza al gip ritenendo incompatibili le condizioni di salute dell’uomo con il regime carcerario. L’avvocato ha anche chiesto le cartelle cliniche per nominare un perito a causa della forte depressione in cui versa don Giorgio. Il parroco di Brodano di Vignola la vigilia di Natale ha accoltellato l’amico di sempre Sergio Manfredini, e ferito nella colluttazione il figlio e la moglie. Lui stesso ha riportato lesioni che lo hanno fatto restare fino ad ora al Policlinico. Sarà probabilmente sistemato in infermeria. Secondo la procura il movente del delitto è di natura economica: la vittima e il parroco condividevano conti correnti e proprietà su cui ora si indaga.


Riproduzione riservata © 2017 TRC