in:

Due incendi sospetti sono scoppiati la scorsa notte a San Possidonio e a Sassuolo. Bruciate vetture e un salone di bellezza.

Sono ancora da chiarire le cause dell’incendio che la scorsa notte, alle 2, a Forcello di San Possidonio, ha distrutto un furgone parcheggiato in strada. Le fiamme, spente poi dai pompieri, hanno danneggiato anche l’auto che vi era affianco, e l’esterno di un bar, in particolare dei distributori automatici, che si affaccia sulla zona di sosta. Sul posto anche i carabinieri. E non esclude il dolo nemmeno per l’incendio scoppiato alle 5 di questa mattina in un centro estetico di via Braida a Sassuolo. I vigili del fuoco sono rimasti sul posto fino alle 11.30 della mattina, per spegnere le fiamme e capirne le cause. Ingenti i danni riportati dal salone di bellezza. I carabinieri ieri sera a San Felice sul Panaro, hanno arrestato un 32enne, pregiudicato, fermato in via Marconi per un controllo e risultato avere addosso alcuni grammi di cocaina assieme a 500 euro in contanti. Nella sua abitazione i militari hanno trovato altra droga e il materiale per il confezionamento delle dosi. E sempre ieri, a Sassuolo, la polizia, ha messo le manette a un 35enne che vive a Formigine, sorpreso a spacciare in via San Lorenzo. Sequestrati vari grammi di diverse sostanze stupefacenti. Lo hanno visto forzare una bici per poi salirci sopra e scappare. La polizia del commissariato di Mirandola, durante controlli di prevenzione nella zona del distretto sanitario della città, ha fermato un campano già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato denunciato, e la bici è stata restituita alla proprietaria, prima ancora che si accorgesse del furto.


Riproduzione riservata © 2016 TRC