in:

16 anni per Nefissi e 11 anni per Zairi. E’ stata esclusa la premeditazione per i due tunisini accusati dell’omicidio di Cognento. Il pm aveva chiesto 30 anni a testa.

Esclusa la premeditazione per l’omicidio di Cognento. Dopo ore di riunione in camera di consiglio, la corte d’assise del Tribunale di Modena ha emesso la sentenza: 16 anni e 6 mesi per Karim Nefissi, 24 anni, tunisino, al quale sono state concesse tutte le attenuanti generiche, e 11 anni e 2 mesi per Belhassen Zairi, connazionale 23enne. Minore il coinvolgimento di quest’ultimo nella vicenda secondo la corte. Il pm Giuseppe Tibis aveva chiesto 30 anni di carcere per entrambi. L’ultima udienza era iniziata questa mattina e si è protratta fino alle 19. 45, ora in cui è stato letto il verdetto. I due tunisini sono stati ritenuti responsabili dell’omicidio di Belaj Fisnik, albanese, 26 anni, la sera del 19 aprile 2008. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, i due magrebini tesero un vero e proprio agguato alla vittima e a un cugino, rimasto solo ferito, per motivi di droga. Anche Nefissi fu colpito nella colluttazione che ne seguì, ma andò decisamente peggio a Fisnik, rimasto a terra con sei coltellate mortali. Nefissi fu arrestato quando ancora era in ospedale, Zairi, che nel frattempo era fuggito, venne rintracciato in Belgio. Oggi la conclusione della vicenda dal punto di vista giudiziario.


Riproduzione riservata © 2016 TRC