in:

Condannati due membri della banda dei tir, sgominata nel 2007 dalla polizia stradale di Modena. Proprio oggi il capo dell’organizzazione, Gianni D’Amato, era stato coinvolto in una inchiesta della Guardia di Finanza di Catania per un giro internazionale di droga.

E’ stata emessa oggi pomeriggio dal Tribunale di Modena la sentenza relativa a tre componenti della banda dei tir, sgominata dalla polizia stradale di Modena nel maggio del 2007. I malviventi, armati, erano soliti compiere furti ai danni di mezzi pesanti parcheggiati nelle aree di servizio della nostra zona, ma erano stati fermati in occasione di una rapina con sequestro di persona. In quell’occasione erano state prese sette persone, tra cui il capo della banda, Gianni D’Amato, 42 anni originario di Catania. Oggi l’assoluzione per non aver commesso il fatto per Michele Cinquegrano, napoletano 51enne per il quale erano stati chiesti dal Pm Casari cinque anni. Riconosciuti oggi colpevoli, invece, Antonio Cutrona e Cirino Busà, condannati rispettivamente a 3 anni e un mese e a 3 anni e 6 mesi. Alla mente della banda Gianni D’Amato erano stati concessi in un primo momento i domiciliari, ma poi incarcerato per rapina nella casa circondariale di Reggio Emilia dove proprio oggi gli è stata notificato un nuovo provvedimento restrittivo. D’Amato, residente a Sassuolo da uomo libero, è, infatti, risultato essere uno dei dieci arrestati dalla guardia di Finanza di Catania che ha scoperto una rete di italiani e di sudamericani che gestivano un vasto traffico di cocaina importata dalla Colombia. I finanzieri hanno perquisito l’appartamento del 42enne, il cui ruolo era quello di trasferire denaro dall’Italia alla Colombia utilizzando agenzie money transfer della nostra regione. Le indagini delle Fiamme Gialle etnee erano iniziate nel luglio del 2006, dopo il sequestro, all’aeroporto di Roma, di un pacco postale proveniente dal Brasile destinato a un incensurato di Militello in Val di Catania che conteneva gadget di squadre di calcio carioca e tre chilogrammi di cocaina liquida.


Riproduzione riservata © 2016 TRC