in:

Arrestato a Modena un ladro di telefonino che ricattava la vittima del furto. In manette a Sassuolo uno spacciatore.

La scorsa notte, in viale Molza, i carabinieri di Modena hanno arrestato un tunisino di 18 anni, residente a Carpi. Nordafricana anche la vittima del furto e della successiva estorsione, che ha riottenuto il telefono dopo una lite furibonda. Sono stati appunto i testimoni del violento alterco a chiamare il 112. I militari hanno bloccato il ragazzo mentre stava tentando di fuggire. In tasca aveva i 15 euro ottenuti con il ricatto. Preso spacciatoreUn albanese di 22 anni (C. G., le iniziali), che già doveva rispettare la misura cautelare dell’obbligo di dimora, è stato arrestato ieri dalla Polizia di Sassuolo. Gli agenti lo hanno sorpreso mentre stava spacciando con addosso 8 dosi di cocaina. L’albanese era già stato arrestato lo scorso dicembre, per il medesimo reato. Rubano gasolio, due denunceAvevano sistemato sette taniche accanto al serbatoio di un camion di una ditta tedesca, parcheggiato in via Moro, a Sorbara. Poi, con una canna di gomma hanno prelevato pian piano tutto il gasolio, fino a riempire i contenitori. Ma le manovre dei due uomini sono state notate dalla polizia municipale, che stava svolgendo un pattugliamento notturno, e che si è insospettita vista anche l’ora, mezzanotte. Quindi, quando i due hanno cominciato a caricare le taniche su una vettura, gli agenti sono intervenuti. Denunciati per furto due rumeni di 23 e 40 anni, restituito al proprietario il gasolio.


Riproduzione riservata © 2016 TRC