in:

Una coppia di anziani è stata rapinata ieri a tarda sera: l’uomo, 88 anni, è stato anche schiaffeggiato e minacciato con un pistola. Legata poi la badante della coppia, tutto per rubare poche centinaia di euro.

Hanno divelto l’inferriata di una finestra a piano terra, usando un badile e altri attrezzi. Da lì sono entrati nella cantina e una volta nel locale hanno forzato la porta che collega all’appartamento. Arrivati in casa hanno sorpreso nel salotto la coppia di anziani, assieme alla badante ucraina, una donna di mezza età, mentre tutti insieme guardavano la televisione. Erano tre uomini con un passamontagna sul volto e un accento, dicono le vittime, tipicamente modenese. Hanno puntato contro Ornello Mussati, 88 anni, una pistola non si sa se vera o un giocattolo, e hanno urlato: “se parli sei morto”. L’anziano è anche stato schiaffeggiato, per essere certi che avesse capito, non è invece stata toccata la moglie, Maria Pirondini, 86 anni, che cammina con il bastone. I rapinatori hanno poi legato la badante a una sedia e rinchiuso tutti in una stanza. I tre sono saliti al piano di sopra e rovistato nei vari locali, forse cercavano una cassaforte che però non esiste. In casa, ha spiegato il nipote, la coppia teneva solitamente solo pochi contanti, 300 quelli che i malviventi dovrebbero essere riusciti a portare via. E’ accaduto alle 23 circa di ieri sera, in via Nazionale per Carpi 1.332, a Ganaceto di Modena. Per la coppia di anziani tanta paura ma fortunatamente nessuna ferita. Questa mattina Ornello Mussati spiegava che con la moglie vive in quella casa da anni, e non era mai successo nulla. L’abitazione è un po’ isolata, ora la coppia teme possa ricapitare, ma non vuole comunque lasciare la propria dimora. Sull’accaduto indagano i carabinieri, chiamati dalle vittime dopo che erano riuscite a liberarsi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC