in:

Condannato un torinese di 40 anni che, un anno fa, convinse una donna con problemi mentali a farsi consegnare il denaro del conto corrente. Prometteva amore ma era solo un truffatore.

E’ stato condannato a 2 anni e 4 mesi, rito abbreviato, un 40enne di Torino accusato di circonvenzione d’incapace. Alcune mesi fa l’uomo aveva conosciuto una donna modenese chattando sul web. L’aveva convinta a lasciare il marito promettendole una fuga romantica. Ma l’amore non c’entrava nulla. Il torinese puntava infatti a prosciugarle il conto in banca. Dopo i primi 2mila euro prelevati a Modena, il marito aveva avvertito la polizia spiegando che la moglie soffriva di disturbi mentali. E’ stato così attivato un sistema di controllo che ha impedito un nuovo prelievo a Torino. L’uomo è stato arrestato e questa mattina è stato processato. Finirà di scontare la pena agli arresti domiciliari.


Riproduzione riservata © 2016 TRC