in:

Luciano Lanzoni, missionario di Bomporto in Madagascar, è stato ferito la scorsa notte da un rapinatore, ma non è in pericolo di vita. L’aggressione si è verificata nell’abitazione del 51enne intervenuto nel tentativo di sventare un furto

Luciano Lanzoni, missionario di Bomporto che dal 1990 presta il suo servizio in Madagascar, al Foyer Sainte Marie di Ambositra, che accoglie lebbrosi, tubercolotici e handicappati, è stato ferito la scorsa notte da un rapinatore, ma non è in pericolo di vita. L’aggressione si è verificata nell’abitazione del missionario 51enne, a Manakara, quando Lanzoni è intervenuto nel tentativo di fermare il malvivente che stava forzando la cassaforte, ed è stato colpito con una coltellata all’addome. Trasportato subito all’ospedale cittadino dal sacerdote che vive insieme a lui, è stato poi spostato, con un volo privato, all’ospedale di Antananarivo, la capitale. I medici hanno escluso danni ai polmoni, ma i tempi di recupero saranno molto lunghi. Il Centro missionario e il vescovo di Carpi, Elio Tinti, sono in costante contatto con il Madagascar e con l’associazione Reggio terzo mondo che segue il progetto e i cui volontari assistono ora Lanzoni.


Riproduzione riservata © 2016 TRC