in:

I vigili urbani di Finale Emilia hanno arrestato un pericoloso rapinatore pronto ad assaltare banche e uffici postali. Il 6 di ottobre era fuggito dal carcere di Campobasso.

I primi furti a metà degli anni ’70 ma poi, con la maturità, la scelta di passare alle rapine a mano armata. Una lunga collezione, banche e poste soprattutto, tanto che, negli anni, aveva accumulato pene per 11 anni di reclusione. In carcere a Campobasso c’era rimasto fino allo scorso 6 ottobre quando è riuscito a fuggire dalla casa circondariale. Ieri pomeriggio gli agenti della polizia municipale di Finale Emilia, coordinati dal comandante Fabio Ferioli, hanno arrestato un 58enne veneto, originario di Badia Polesine. In auto nascondeva due pistole, due scacciacani ma perfettamente identiche alle originali, coltelli a serramanico, cacciaviti e pinze, parrucche e tintura per capelli. Non c’erano dubbi: stava per preparare colpi in zona. A insospettire gli agenti era stata una Fiat Uno rossa, risultata rubata in veneto ai primi di ottobre. A nulla è servito mostrare dei documenti falsi: il 58enne è stato presto identificato come il pluripregiudicato evaso. Le indagini continuano, gli agenti della municipale stanno cercando di capire se ci fosse un basista in zona, qualcuno che dalla fuga a Campobasso abbia fornito un rifugio al rapinatore.  E’ fallito il furto di videopoker in un bar di Bastiglia. I carabinieri sono intervenuti alle 3.30 sulla base di una segnalazione, al bar Roma, sorprendendo sei persone che, dopo essersi introdotte nel locale, stavano caricando le macchinette su un furgone. I sei sono fuggiti a piedi, lasciando sul posto la refurtiva e il furgone, risultato rubato. Tre etti di cocaina, già confezionata in 38 involucri di cellophane, sono stati scoperti e sequestrati ieri sera dai carabinieri di Sassuolo in un appartamento di via Pergolesi, attorno al quale era stato segnalato un viavai di persone. Arrestati per detenzione ai fini di spaccio i padroni di casa: un pregiudicato albanese di 29 anni e la sua compagna, 46 anni, di Sassuolo. A Castelnuovo è stato arrestato un marocchino di 40 anni sorpreso a spacciare 8 grammi di hascisc al parco Rio dei Gamberi.   


Riproduzione riservata © 2018 TRC