in:

Aggredito e rapinato appena uscito di casa. E’ accaduto questa mattina a un camionista che vive a Campogalliano: sotto la minaccia di una pistola ha dovuto seguire i malviventi fino a Reggio Emilia. Sparito il carico di detersivi.

E’ stato trovato alle 8 di questa mattina nel piazzale vicino al distributore Erg di viale Gramsci a Reggio Emilia, zona molto trafficata. Ma l’incubo del camionista è cominciato molto prima, alle 6: l’uomo, un 45enne originario della Campania, è uscito di casa ed è salito sul suo tir. Doveva effettuare una consegna, un carico di detersivi destinato a un supermercato reggiano. Ma è riuscito a percorrere poche centinaia di metri: al primo incrocio, ancora a Campogalliano, un rapinatore a volto scoperto ha aperto la portiera del mezzo ed è salito. Ha puntato contro il camionista una pistola e lo ha costretto a raggiungere Correggio percorrendo solo strade statali, sempre sotto la minaccia dell’arma. Dietro al tir una macchina, con i complici. Arrivati in paese l’uomo è stato fatto fermare, è stato costretto a staccare il rimorchio e ad abbandonarlo. Poi di nuovo le minacce: il 45enne è dovuto risalire sulla cabina dove è stato legato mani e piedi. E’ stato portato nel piazzale di viale Gramsci e qui abbandonato dentro al camion, portiera aperta. Il campano ha cominciato a urlare, attirando l’attenzione del titolare del distributore che è corso in soccorso del camionista e ha anche chiamato la polizia. Agli agenti il 45enne ha raccontato l’accaduto. Indaga la squadra mobile reggiana.


Riproduzione riservata © 2016 TRC