in:

Due rapine in banca, oggi, nel modenese: la prima questa mattina a Sassuolo, poi nel pomeriggio a Carpi. Ma nel secondo caso la polizia ha arrestato i due autori.

Hanno colpito alle 15.30, alla Banca popolare di San Felice sul Panaro, di via Manzoni 22, a Carpi. Erano in tre, uno è rimasto all’esterno, due sono entrati e senza armi hanno strattonato e minacciato i dipendenti per farsi consegnare il denaro delle casse, più di 30mila euro. Preso il bottino i rapinatori sono scappati, ma la volante del commissariato ha subito intercettato l’auto, una Fiat Punto bianca presa a nolo, che ha svoltato in via Petrarca. La polizia si è messa all’inseguimento, i tre hanno lasciato la vettura e sono scappati a piedi. Due di loro sono entrati in un garage e hanno cercato di nascondersi fra le masserizie, ma gli agenti, arrivati i rinforzi, li hanno subito trovati. In manette sono finiti due ragazzi di Catania, un 19enne e l’amico che ancora non ha compiuto 18 anni. Recuperato anche parte del contante, 15mila euro. Indagini sono in corso per identificare il terzo malvivente. La polizia del commissariato di Sassuolo sta invece ancora cercando i due autori della rapina avvenuta questa mattina alle 11, ai danni della Carisbo, gruppo Intesa San Paolo, di via Radici in Piano 40. Armati di cutter i due uomini con accento meridionale si sono fatti consegnare il denaro delle casse, circa 10mila euro, quindi si sono allontanati a bordo di una Peugeot di colore scuro in direzione di Modena.


Riproduzione riservata © 2018 TRC