in:

Infortunio sulla Ghirlandina oggi pomeriggio. Un restauratore è rimasto ferito in un piccolo incendio. Le condizioni dell’uomo non sono gravi, ma è stato trasportato a Parma al centro Grandi ustionati. Il cantiere non ha subito danni.

Un infortunio sul lavoro si è verificato oggi pomeriggio intorno alle 15 nel cantiere per il restauro della torre Ghirlandina all’altezza del sesto livello a 25 metri dal suolo. Un 33enne che lavora per la ditta “La Maddalena restauri d’arte” di Como, è rimasto ferito mentre con un piccolo fornello elettrico stava sciogliendo la cera protettiva che serviva per completare un lavoro alla scala interna in legno datata 1605, che consente di salire fino a 78 metri. Per cause ancora al vaglio degli inquirenti è divampato un piccolo incendio e le fiamme hanno coinvolto la tuta dell’uomo, che ha riportato ustioni alle gambe. Sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118, chiamati dai colleghi del restauratore. Il giovane è stato prima portato all’ospedale di Baggiovara e poi trasportato al Centro grandi ustionati di Parma, ma le sue condizioni sembrano non essere gravi. I medici fanno sapere che sarà necessaria una visita specialistica per valutare il ricovero a Parma o il ritorno a Modena del paziente. Il rogo ha interessato solo l’asse di legno sul quale il 33enne stava lavorando, non ci sono stati danni al cantiere, solo un leggerissimo annerimento del muro, subito pulito. In piazza Torre sono intervenuti anche i vigili urbani, la medicina del lavoro e la polizia di Stato. Lo scorso aprile una restauratrice era scivolata da una impalcatura ed era stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.


Riproduzione riservata © 2018 TRC