in:

Restano gravi le condizioni del 59enne accoltellato ieri, in casa, dalla convivente brasiliana, ora in carcere. E a Spilamento morto centauro in un incidente. Salvato invece un anziano dopo un malore.

Restano gravi le condizioni del 59enne, italiano, accoltellato domenica mattina all’alba dalla convivente brasiliana di 34 anni. L’uomo è ricoverato all’ospedale di Baggiovara, nel reparto di terapia intensiva e la prognosi è ancora riservata, anche se è da ieri stazionario e questo fa ben sperare. La donna, arrestata dalla polizia poco dopo aver colpito il compagno all’addome con un coltello, è ancora in carcere. Per lei l’accusa è di tentato omicidio, l’udienza di convalida dovrebbe svolgersi entro mercoledì. Le indagini della polizia sono in corso, a scatenare l’aggressione, avvenuta in via Anfossi 42, a Modena, dove la coppia vive, secondo i vicini potrebbe essere stata l’ennesima lite fra i due, ma la 34enne ieri era sotto choc e non ha fornito nessuna versione dell’accaduto. Incidente, muore centauro 42enneUn 42enne di Spilamberto, Felice Meo, è deceduto ieri pomeriggio in un incidente sulla via Vignolese intorno alle 16. L’uomo era a bordo della sua moto quando si è scontrato con una Ford all’altezza del parcheggio dal quale l’auto stava uscendo. Per Meo non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. I rilievi sono stati effettuati dalla polizia stradale. Malore, anziano salvato dopo 2 giorniSi era sentito male, era svenuto e da due giorni era fermo sul pavimento di casa, impossibilitato a muoversi e chiedere aiuto. E’ accaduto in via Tignale del Garda, a Modena. Ad accorgersi che qualcosa non andava un vicino, che ieri, non vedendo da giorni il pensionato, ha chiamato la polizia. Gli uomini della volante hanno sfondato la porta blindata e trovato l’anziano a terra, sofferente. Immediata la telefonata al 118, ora l’uomo è in ospedale, i medici se ne prendono cura. Cocaina in A1, un arrestoUn marchigiano residente a Roma, di 47 anni, pregiudicato, è stato arrestato ieri pomeriggio dalla stradale di Modena nord. L’uomo era stato fermato per un normale controllo in A1, mentre viaggiava in direzione Bologna. Alla vista delle divise ha dato segni di eccessivo nervosismo, per questo gli agenti hanno deciso di perquisire l’auto. Nel filtro antipolline del motore hanno trovato un pacchetto contenente caffè, per coprire l’odore, e 120 grammi di cocaina. Il 47enne, che era partito da Milano, è stato arrestato. Indagini sono in corso per risalire ai destinatari della partita di droga.


Riproduzione riservata © 2016 TRC