in:

Tre rapine, tra ieri sera e oggi pomeriggio, tra Modena e provincia. Le prime a Vignola e Castelnuovo. Tabaccaio minacciato con la pistola e magrebino aggredito in strada. E oggi in via Farini rapinata e malmenata la commessa di un’oreficeria. Spariti 30 rolex.

Rapina in gioielleria del centro Erano da poco passate le 16 di oggi pomeriggio. Nella storica oreficeria della centralissima via Farini 51, a Modena, sono entrati due uomini, giovani, accento meridionale. Uno dei due ha chiesto di vedere un rolex, ma dopo pochi minuti i modi gentili sono spariti. In un attimo la commessa è stata minacciata, spintonata, costretta a prendere altri orologi. I malviventi, un terzo era rimasto fuori a fare il palo, hanno rovistato fra le scatole, scaraventandole a terra. Poi hanno preso la donna, 30 anni, l’hanno legata e imbavagliata con il nastro adesivo e l’hanno rinchiusa nel piccolo sgabuzzino del negozio. I tre sono scappati a piedi, portandosi via circa 30 rolex del valore di almeno 300mila euro, e facendo perdere in fretta le tracce. La commessa, dopo poco, è riuscita a liberarsi e a chiamare la polizia. Era molto scossa, ma è riuscita a raccontare l’accaduto. Anche se non ha visto bene in faccia i rapinatori, i due le continuavano a dire di tenere lo sguardo in basso. Rapina anche in tabaccheria a VignolaE’ entrato alle 21 di ieri sera nella tabaccheria Del Viale, in via Vittorio Veneto, a Vignola, e ha immediatamente puntato una pistola contro il titolare. L’uomo, con un passamontagna sul volto, si è fatto consegnare il contante della cassa, circa 400 euro, poi è scappato a piedi. Scosso per la rapina, ma non ha riportato ferite, il tabaccaio. Sull’accaduto indagano i carabinieri. E dopo poco più di un’ora, alle 22.30 circa, a Castelnuovo, in piazza Brodolini, un 23enne del Marocco, che stava facendo una passeggiata, è stato avvicinato da tre nord africani che, senza nemmeno chiedergli nulla, lo hanno picchiato per rubargli un cellulare e il portafoglio con dentro 60 euro. I tre aggressori sono scappati a piedi lasciando a terra il giovane straniero. Alcuni passanti hanno chiamato i carabinieri e il 118: il ragazzo è stato portato all’ospedale di Baggiovara, dove è ricoverato in osservazione. Le indagini sono in corso. In auto con la pistolaTeneva nascosta in macchina una pistola a gas con pallini in piombo. Ma la guardia di finanza, controllando l’auto ferma a un distributore in via Morane a Modena, ha trovato l’arma e fatto scattare la denuncia ai danni dell’automobilista, un moldavo che vive in Italia. Da chiarire perché l’uomo si portasse dietro la pistola. Sequestrati pc in internet pointLa polizia del commissariato di Carpi, ieri, ha denunciato il titolare di un phone center e internet point di via Santa Chiara, perché forniva ai clienti la possibilità di utilizzare sistemi operativi per i quali non aveva la regolare licenza. Sequestrati anche nove computer.


Riproduzione riservata © 2018 TRC