in:

La nonna resta sui binari e il treno parte con un bambino di 8 anni senza accompagnatore. La Polfer ‘scorta’ il bimbo fino alla stazione di arrivo. La cronaca del giorno: incidente in via Divisione Acqui e rapina alle Poste di Gaggio.

Disavventura, ma per fortuna a lieto fine, per un bambino modenese di 8 anni che ha dovuto affrontare una viaggio in treno da solo, separato dalla nonna di 82 anni. E’ successo lo scorso sabato alla stazione di Bologna. Nonna e nipotino erano diretti a Forlì, dove la donna vive. Dopo aver fatto salire su una carrozza del convoglio il bambino, l’anziana è invece rimasta a terra per l’improvvisa chiusura delle porte. Il treno è partito e alla donna, in stato di grande agitazione, non è rimasto che rivolgersi alla Polfer di Bologna. Gli agenti di pattuglia a bordo del treno hanno rintracciato il bambino e, dopo averlo tranquillizzato, gli hanno fatto compagnia fino a Forlì. Alla stazione romagnola il piccolo con altri poliziotti ha atteso l’arrivo della nonna a bordo del treno successivo. 76enne investita da un’auto Si trova ricoverata all’ospedale di Baggiovara la modenese di 76 anni investita oggi pomeriggio intorno alle 17.30 in via Divisione Aqui, mentre attraversava la strada in prossimità di un passaggio pedonale. La donna è stata travolta da una Yaris guidata da una ragazza residente in città e ha riportato un grave trauma cranico. Sul posto è intervenuta la polizia stradale, i sanitari del 118 e l’automedica. E un secondo investimento si è verificato sempre nel pomeriggio di oggi, in largo Aldo Moro in città. Le condizioni della persona coinvolta in questo secondo sinistro sembrano fortunatamente non destare preoccupazioni. Rapinatore fuori tempo massimo Ha calcolato male i tempi il rapinatore che questo pomeriggio, poco dopo le 15, ha fatto irruzione nell’ufficio postale di Gaggio in Piano, frazione di Castelfranco Emilia. Armato di pistola, probabilmente giocattolo, l’uomo sperava di poter mettere le mani sul denaro in cassa, ma non aveva considerato che, a quell’ora, i conti erano ormai chiusi, così come la cassaforte. A quel punto ha rinchiuso l’unica impiegata presente nel bagno di servizio ed è scappato con la borsetta della donna: dentro i documenti e poche decine di euro. Indagano i carabinieri.


Riproduzione riservata © 2018 TRC