in:

Un incendio di vaste proporzioni ha danneggiato, la scorsa notte, la sede produttiva della Pab Arredamenti, storico mobilificio di Modena. Non è esclusa l’ipotesi del dolo.

Vigili del fuoco mobilitati in forze, la scorsa notte a Modena, per l’incendio sviluppatosi in una ditta di mobili, la Pab arredamenti, che in via Cherubini 134 produce e vende arredi su misura da oltre 30 anni. L’allarme è stato dato poco dopo le 23. Sul posto si sono portate 5 squadre di pompieri, sia da Modena che da Carpi. Le operazioni di spegnimento, condotte con quattro autopompe, si sono protratte per ore, giungendo a conclusione solo poco prima dell’alba. Nessuno, né i vigili del fuoco, né la Squadra mobile della Polizia, incaricata dell’indagine, ha voluto sbilanciarsi sulle cause del rogo. Non è esclusa però l’ipotesi del dolo. Partito da una catasta di pallet nel cortile esterno, l’incendio si è propagato a un furgone parcheggiato nelle vicinanze intaccando, oltre al capannone del mobilificio, anche un secondo stabile, sede della Glem Gas progetti. I locali produttivi sono stati invasi da un denso fumo. Ancora da quantificare i danni, che sarebbero comunque ingenti. La messa in sicurezza dello stabile, ha richiesto la disattivazione di tutte le utenze di luce, gas e acqua. Per la Pab Arredamenti, azienda specializzata nella realizzazione di mobilio personalizzato anche per alberghi, ciò significherà uno stop forzato alle attività che finora, nonostante la crisi economica, non avevano conosciuto interruzioni.


Riproduzione riservata © 2018 TRC