in:

Un cane, lasciato solo in un appartamento chiuso, è stato salvato, dopo due settimane, grazie all’intervento degli agenti della polizia municipale e dei vigili del fuoco.

Il padrone era assente, fuori Modena, da un paio di settimane. Il suo cane, chiuso in un appartamento, aveva finito sia il cibo che l’acqua. Giaceva ormai in una sorte di torpore, circondato dai suoi stessi escrementi. A dare l’allarme sono stati alcuni residenti nella zona di via Emilia Ovest che lo sentivano guaire. L’Ufficio diritti per gli animali ha fatto intervenire la polizia municipale e i vigili del fuoco. Il magistrato di turno ha consentito alle forze dell’ordine di forzare la porta d’ingresso. Il cane – un meticcio di tre o quattro anni con sembianze simili a quelle di un pitbull – è stato portato al canile comunale dove è stato rifocillato. Il padrone sarà denunciato per abbandono e maltrattamento di animale e rischia una sanzione che va da mille a diecimila euro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC