in:

In manette i due autori della rapina di ieri, alle 19, alla farmacia di San Vito di Spilamberto. E questa mattina rapina in un edicola di via Flumendosa di Modena.

Inutile immaginarli come una versione nostrana di Bonnie & Clyde, dei mitici fuorilegge statunitensi non hanno nulla, nemmeno per fortuna la ferocia. Per i carabinieri che li hanno arrestati sono complici occasionali, una coppia di balordi insomma i due rapinatori che ieri sera hanno assaltato la farmacia comunale di San Vito di Spilamberto. All’ora di chiusura, verso le 19.30, senza preoccuparsi di nascondersi il volto, Salvatore Napolitano, 33 anni, nato a Napoli ma residente a Modena, e Patrizia Giannattasio, 42 anni, salernitana con casa a Torremaina di Maranello, sono entrati nella farmacia. Entrambi sono disoccupati e sicuramente senza denaro. Brandendo un coltello da cucina con una lama lunga 20 centimetri, Napolitano ha minacciato le due farmaciste. Ha intimato loro di consegnare l’incasso ma di fronte all’esitazione delle donne ha deciso di concludere in fretta e, arraffato il contante dal registratore di cassa, circa 350 euro, si è allontanato. Fuori in sella a uno scooter, col motore già acceso, lo aspettava Patrizia Giannattasio. Da lì in poi è stato un susseguirsi di errori. Un automobilista di passaggio li ha notati e ha chiamato il 112. I carabinieri li hanno rintracciati e bloccati lungo la Vignolese, all’altezza di via Baccelliera; ma già prima, a San Donnino, era stato recuperato il coltello utilizzato per il colpo. Alle farmaciste è stato subito restituito il denaro rapinato; i due rapinatori sono invece finiti dritti dritti al Sant’Anna. Rapina in edicola a Fioranoquesta mattina, poco prima di mezzogiorno, a Fiorano, è stata rapinata l’edicola di via Flumendosa. Un uomo, a volto scoperto, accento meridionale e armato di pistola, si è fatto consegnare l’incasso e poi si è allontanato a piedi. Indagano i carabinieri.


Riproduzione riservata © 2018 TRC