in:

Questa mattina, poco dopo le 10, una nube di polvere e calcinacci, anticipata da un forte tonfo, si è alzata nella centrale via Roma, a Montecreto. Non ci sono feriti. E’ crollato, per cedimento strutturale, un albergo in ristrutturazione, il Monte Caprile.

Questa mattina, poco dopo le 10, una nube di polvere e calcinacci, anticipata da un forte tonfo, si è alzata nella centrale via Roma, a Montecreto. E’ crollato, per cedimento strutturale, un albergo in ristrutturazione, il Monte Caprile. I tre operai che stavano lavorando nel cantiere si sono accorti per tempo che le strutture murarie stavano crollando e si sono allontananti velocemente. Nella mattinata di ieri una parte dell’albergo era stata demolita per lasciare posto a nuovi spazi. Stamane gli operai hanno ripreso il lavoro, ma poco dopo tutto è crollato. La zona circostante è stata subito transennata. Attimi di paura per le persone che in quel momento erano al mercato, situato poco distante, sempre su via Roma. Alcuni calcinacci sarebbero finiti sui furgoni dei commercianti, ma senza danni di rilievo; non ci sono persone ferite. Sul posto, coordinate dai Vigili del Fuoco di Modena, due squadre: una da Pievepelago e una da Fanano; sette gli uomini che dalle 10 sono sul posto.Per i rilievi di legge sono intervenuti i carabinieri di Sestola. Intanto mentre si sta cercando di capire cosa ha provocato il crollo, l’architetto che ha firmato il progetto, ci ha fatto sapere che la sua competenza si è fermata alla parte architettonica e alle norme urbanistiche, non alla parte progettuale vera e propria.


Riproduzione riservata © 2016 TRC