in:

Grave episodio di violenza in centro storico a Modena. Vittima una barista 20enne, originaria della Polonia, che è stata picchiata e stuprata nel suo appartamento. La Polizia cerca un nordafricano.

Indagini a tutto campo per risalire all’identità dell’uomo, uno straniero, probabilmente un nordafricano, che nella notte tra venerdì e sabato ha aggredito, picchiato e infine stuprato una ragazza di 22 anni, polacca, che rincasava da sola dopo una serata trascorsa in compagnia di amici. Erano le 5 del mattino e lei, di professione barista, descritta come molto avvenente, aveva appena lasciato la compagnia e si era incamminata a piedi per raggiungere l’ appartamento in cui vive, in via Modonella, dietro al Tribunale, in pieno centro storico. Una volta arrivata a casa ha udito lo squillo del citofono e, automaticamente, ha aperto il portone. Lo stupratore che con ogni probabilità la teneva d’occhio già da prima, è entrato, mettendo immediatamente in atto i suoi propositi. Soccorsa dagli amici e dall’ex fidanzato, la ragazza è stata accompagnata al pronto soccorso del Policlinico, dove i medici le hanno prestato le prime cure fornendole anche assistenza psicologica. Poi, con il volto tumefatto e ancora sofferente per via dello choc, si è presentata in Questura per sporgere denuncia. La Polizia ha raccolto le testimonianze degli amici e dei vicini di casa e messo sotto torchio due giovani magrebini somiglianti alla descrizione fornita dalla vittima. Elementi utili potrebbero giungere anche dalle immagini registrate dalle telecamere del centro storico. La ragazza è al momento assistita dall’ex fidanzato, un giovane di nazionalità italiana con cui lei era rimasta in buoni rapporti. Le indagini continuano, coordinate dal magistrato Stefania Mininni. Scippatore scatenatoScippatore scatenato questa mattina per le strade di Modena. La polizia cerca un giovane, forse asiatico, in sella a uno scooter grigio e con un casco integrale, che ha messo a segno quattro colpi in un ora. Il primo scippo alle 11,30 in via Vittorio Veneto: una borsetta strappata al volo a una donna a passeggio. Mezz’ora più tardi eccolo di nuovo in azione con la stessa dinamica in largo Garibaldi. Alle 12,30, in via Montesabotino sottrae la borsetta a una donna che, nello strappo, cade a terra. Pochi minuti dopo mette a segno l’ultimo scippo, in via Pincetti. Su 4 scippi messi a segno, almeno 3 sono però risultati infruttuosi: nelle borse non c’era denaro.    


Riproduzione riservata © 2018 TRC