in:

Un bambino di appena un anno e mezzo si è ustionato alle gambe e al volto con una pentola di acqua bollente. Dal Policlinico è stato trasferito al centro grandi ustionati di Parma. Per fortuna non è in pericolo di vita.

Un incidente domestico che poteva trasformarsi in tragedia. Ieri, nella tarda mattinta, un bambino di appena 17 mesi, di nazionalità marocchina, è stato portato al pronto soccorso del Policlinico con ustioni di secondo grado al volto e alle gambe. Nel corso della giornata il bambino è poi stato trasferito al Centro Grandi Ustionati di Parma dove potrà ricevere le cure più appropriate. Come sempre succede in questi casi, i sanitari del pronto soccorso hanno avvertito il posto di polizia del Policlinico. Al momento però non è stata avviata alcuna indagine formale, in Questura si aspetta il referto sanitario per chiarire le circostanze dell’incidente. Dalle prime informazioni raccolte, sembra che il bambino si trovasse in cucina e, approfittando della distrazione dei genitori, si sia rovesciato addosso una pentola che bolliva sul fuoco. Le ustioni sono serie, per questo è stato ritenuto necessario il trasferimento del piccolo a Parma. La prognosi è ancora da confermare, ma si parla di almeno una trentina di giorni per uscire dalla fase più critica. In apprensione i genitori e il fratellino.


Riproduzione riservata © 2018 TRC