in:

L’allarme sul carcere modenese arriva oggi dal presidente del tribunale di sorveglianza di Bologna. "A Modena – ha detto – i detenuti dormono anche nella cappella".

“A Modena i detenuti dormono anche nella cappella del carcere”. Questa volta la denuncia non arriva dai sindacati degli agenti di polizia penitenziaria, ma dal presidente del Tribunale di sorveglianza di Bologna, Francesco Maisto. La situazione delle carcere italiane è stata descritta, con toni accorati, dai magistrati di sorveglianza presenti oggi a Roma, nella sede del Csm, alla riunione del coordinamento nazionale. Maisto, in particolare, ha parlato di polizia penitenziaria allo stremo delle forze e sfiduciata, di assistenti sociali in via di estinzione, perchè pochi e ormai anziani, di risorse che mancano. Infine un dato: il sovraffollamento in Emilia Romagna – ha detto Maisto – ha raggiunto il 198%; è la regione con il più alto tasso di presenza in carcere. Truffa sull’IvaCi sono anche concessionarie modenesi nell’inchiesta della Procura di Ferrara su false esportazioni di auto di lusso: 48 le persone denunciate dalla Guardia di Finanza, 22 i milioni di Iva sottratti al Fisco. A capo dell’associazione c’era un pregiudicato ferrarese. Per mettere in atto le truffe venivano presentate false dichiarazioni di esportazione di autovetture, poi venivano orchestrate triangolazioni fittizie con società con sede nella Repubblica di San Marino e con società dell’Unione Europea. Il tutto per vendere auto di pregio senza l’applicazione dell’Iva, che restava a carico di società appositamente create e destinate a sparire senza saldare i conti con l’erario. Nella frode sono risultate coinvolte concessionarie di varie città italiane. Sequestro fra ex?Un modenese di 30 anni andrà a processo per sequestro di persona. Ad accusarlo l’ex fidanzata che per qualche mese, nel 2003, aveva vissuto con l’uomo. Lui – ha poi raccontato la 23enne – era molto geloso e per questo litigavano spesso. Ma soprattutto il 30enne era arrivato a rinchiudere in casa la ragazza quando usciva, per paura che incontrasse altri uomini. Lei allora lo ha denunciato. Il modenese nega invece che situazioni di questo tipo siano mai accadute.


Riproduzione riservata © 2018 TRC