in:

Ha ferito all’addome il cugino che cercava di placare la lite tra il 20enne e il padre. Denunciato dalla polizia un ragazzo di origine indiana.

E’ tornato a casa ubriaco, ha iniziato a litigare con il padre, e ha deciso di andarsene dalla famiglia. A quel punto la lite con il genitore è persino peggiorata, e il ragazzo, 20 anni, dalla cucina ha preso un coltello. E’ accaduto a Carpi, in un appartamento del centro in cui vive una famiglia di origine indiana. Le urla hanno attirato l’attenzione di un cugino del ragazzo, un 30enne ospite dei parenti, che ha cercato di mettere pace fra padre e figlio. E per tutta risposta è stato accoltellato all’addome. Portato in ospedale, è stato medicato e giudicato guaribile in 30 giorni. Ma a quel punto sono scattate le indagini della polizia: a casa hanno trovato il 20enne ancora sconvolto, ma che aveva cercato di cancellare ogni traccia dell’accaduto. E’ stato denunciato.


Riproduzione riservata © 2016 TRC