in:

Violentata a 12 anni dal fidanzato già maggiorenne. Una storia con molti aspetti ancora da chiarire quella accaduta ieri a Modena.

Un rapporto sessuale forse all’inizio consenziente, si è trasformato in una violenza sessuale. Vittima, ed è questa la cosa più preoccupante, una bambina di appena 12 anni, di nazionalità straniera, dell’Est Europa, ma residente a Modena. Il suo partner è un ragazzo di qualche anno più grande, già maggiorenne. La ragazzina è stata portata all’ospedale di Baggiovara, dove è stata sottoposta alle visite mediche e dove le viene fornito un supporto psicologico. Nel frattempo la polizia sta cercando di ricostruire l’accaduto, sono tanti i punti ancora da chiarire. La ragazzina frequentava quel ragazzo già da qualche tempo, ieri pomeriggio lui l’ha aspettata fuori da scuola e sono rimasti insieme fino a sera. E’ stato al rientro a casa che i fratelli hanno intuito che qualcosa non andava. Dopo qualche ora la ragazzina ha deciso di confidarsi e di raccontare di quel rapporto sessuale consumato in auto, all’inizio forse non ostacolato ma poi vissuto con angoscia e senza avere la possibilità o il coraggio di interromperlo. I familiari della 12enne si sono allora rivolti alla polizia e sono iniziate le indagini. A breve, quando i medici e gli psicologi, lo riterranno opportuno, la bambina verrà ascoltata dal magistrato, la dottoressa Stefania Mininni; una volta acquisiti i referti medici, potrebbero scattare provvedimenti nei confronti del ragazzo maggiorenne. La legge è chiara: sotto i 14 anni anche il consenso non toglie il reato e il ragazzo rischia un’imputazione per violenza sessuale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC