in:

Arrestati dalla polizia due rapinatori di banche foggiani. E il questore ricorda come la ricca gola faccia gola ai criminali di tutto il paese.

Il fenomeno del pendolarismo criminale colpisce Modena non a caso, ha spiegato il questore Salvatore Margherito, la nostra è infatti fra "le città considerate più ricche dell’Italia ricca’". “Ma noi siamo impegnati al massimo a contrastare il fenomeno e non abbasseremo certo la guardia,”, ha aggiunto. Il questore ha poi voluto fare i complimenti alla squadra mobile e al dirigente che la comanda, Amedeo Pazzanese, per essere riuscita a risalire a due rapinatori di banca che vivono in Puglia e si spostano solo per i colpi. Sono infatti stati eseguiti due ordini di custodia cautelare a carico di un 25enne, in realtà da qualche mese già in carcere per altre rapine, e di un 23enne, entrambi foggiani, entrambi pregiudicati. Sono ritenuti i responsabili della rapina alla Cariparma avvenuta a Nonantola il 28 agosto dell’anno scorso, e della tentata rapina, sempre lo stesso giorno, all’Unicredit di Bastiglia. Per entrare nella seconda banca e per schermare il cutter avevano usato il sacchetto di monete rubato poco prima alla Cariparma. I due si muovevano in treno, entravano negli istituti di credito uno alla volta e usavano sempre un coltellino per minacciare i presenti. Si sospetta possano essere gli autori di altri colpi nel modenese con caratteristiche simili, si indaga anche su un possibile basista. Infortunio sul lavoroInfortunio sul lavoro questa mattina, poco dopo le 8, alla piscina comunale di Vignola. Un modenese di 68 anni (G.B.), dipendente di una ditta di manutenzione del verde di Spilamberto, stava sistemando il prato del solarium estivo quando è caduto da un muretto di sostegno, finendo sullo scivolo di cemento sottostante. Una caduta di circa 2 metri, non eccessiva ma rovinosa per l’operaio che ha battuto il volto a terra. Soccorso prima dal suo datore di lavoro, poi dal 118 e dai vigili urbani, il 68enne è stato trasportato all’ospedale di Baggiovara: le sue condizioni sono ritenute dai sanitari di media gravità. La ditta di Spilamberto sta eseguendo gli ultimi lavori di manutenzione dell’impianto natatorio in vista dell’apertura della stagione sabato 30 maggio.Grave incidente a CarpiE’ ricoverato in condizioni disperate all’ospedale di Baggiovara il tunisino di 43 anni che, questa mattina, intorno alle 9, a Carpi, è rimasto vittima di un incidente stradale. L’uomo, in moto, è stato investito da un’auto in via Lama. Le sue condizioni sono apparse da subito gravissime, con l’elicottero di  Bologna è stato trasportato a Baggiovara. Sul posto per i rilievi i vigili urbani di Carpi.  


Riproduzione riservata © 2016 TRC