in:

Vandali dal fiammifero facile ancora in azione in centro storico: la scorsa notte date alle fiamme auto ma non solo.

Piromani scatenati e super lavoro per i vigili del fuoco, la scorsa notte, in centro storico in particolare, ma anche in altre zone della città. Poco prima delle tre, in via Sgarzeria all’angolo con corso Cavour, ignoti hanno appiccato un incendio ai segnali in plastica che delimitavano un cantiere edile stradale, le fiamme si sono poi estese anche a una Lancia Lybra che era parcheggiata lì vicino e che è rimasta gravemente danneggiata. I vandali però non si sono accontentati: poco dopo, in piazza Roma, hanno dato alle fiamme al tendone dell’enoteca Giusti, quella che copre i tavolini della zona estiva. Ad accorgersi dell’incendio padre Luigi Cordioli, che regge la chiesa di San Giorgio, che ha dato l’allarme e cominciato subito a spegnere le fiamme usando secchi d’acqua. Più o meno sempre alla stessa ora, poi, in una traversa di corso Cavour sono state incendiate alcune biciclette, mentre poco dopo una Fiat Panda è stata bruciata in via Caduti in guerra. E’ probabile che ad appiccare i roghi sia stata sempre la stessa persona o lo stesso gruppo. I teppisti hanno deciso poi di uscire dal centro storico: sono stati bruciati, infatti, anche alcuni cassonetti per la raccolta dei rifiuti in via Campi, in via Emilia Ovest e in via Araldi. Sugli episodi indagano i carabinieri.


Riproduzione riservata © 2016 TRC