in:

Carne mal conservata in una trattoria, prodotti alimentari etnici senza documenti chiari e cosmetici pericolosi sono stati sequestrati dai Nas di Parma nella provincia di Modena. Sotto sequestro un intero magazzino.

Quando sono andati a bussare nel magazzino di via Galilei, a Nonantola, di proprietà di un napoletano 54enne, i carabinieri dei Nas temevano di poter trovare qualche prodotto non in regola, del resto solo lo scorso gennaio nello stesso luogo avevano sequestrato 384 confezioni di cosmetici e medicinali fuori legge. Ma forse non si aspettavano di trovare 2 tonnellate e mezzo di prodotti alimentari stranieri e non, di ogni tipo, senza documenti regolari, e 6 quintali di cosmetici contenenti sostanze sotto il controllo del ministero, e persino Idrochinone, molecola irritante, nociva e pericolosa per l’ambiente. Erano prodotti che servivano per sbiancare la pelle, creme di ogni tipo e anche capelli sintetici. Tutta la merce è stata posta sotto sequestro, e questa volta i sigilli sono stati messi anche al deposito, per evitare il reiterare del reato. Valore complessivo, 600mila euro. Sempre i Nas, ma questa volta a Castelvetro, in una trattoria gestita da un 58enne, hanno sequestrato 2 chili e mezzo di carne congelata ma mal conservata. Infine, a Finale Emilia, nei guai il titolare 38enne marocchino di una macelleria islamica: i prodotti alimentari in vendita non avevano la tracciabilità. L’immigrato rischia una sanzione fino a 9.500 euro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC