in:

Una fuga di gas ha provocato, la scorsa notte, l’esplosione in un’abitazione di Pavullo. Il guasto forse conseguente al maltempo. Ferito un uomo di 58 anni.

Una fuga di gas metano ha provocato un’esplosione in una casa di via Gaiato 32, a Pavullo. L’allarme ai vigili del fuoco è arrivato alle 3.30 circa della scorsa notte: a chiamare la moglie di un 58enne che era stato investito al volto e alle braccia dalla fiammata. L’uomo si era svegliato sentendo odore di gas, è andato in cucina e ha acceso la luce. Ma la stanza era impregnata di metano, fuoriuscito a causa di un guasto nelle rete esterna. L’esplosione ha provocato al modenese ustioni di secondo e terzo grado, è stato portato al Centro grandi ustionati di Parma, ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. Praticamente illesa invece la moglie. La deflagrazione ha distrutto parte della cucina e della cantina sottostante. Sul posto anche i carabinieri, assieme ai tecnici Hera che hanno riparato la perdita. L’azienda fa sapere che la condotta era stata controllata appena lo scorso luglio e tutto era a posto. A provocare il danno potrebbero essere state le piogge di questi giorni, del resto, proprio oggi, sulla provinciale 29 di Gaiato di Pavullo, è stato applicato il limite dei 30 chilometri all’altro perché un tratto di strada è stato danneggiato dal maltempo. Interrotta, ma per poco tempo l’erogazione del gas alle case della zona.


Riproduzione riservata © 2016 TRC