in:

Si trova nel carcere di Sant’Anna con l’accusa di tentato omicidio il tunisino con cittadinanza italiana che, ieri, a Carpi, ha ferito, accoltellandolo, un albanese di 24 anni.

Si trova nel carcere di Sant’Anna con l’accusa di tentato omicidio il tunisino con cittadinanza italiana che, ieri, a Carpi, ha ferito, accoltellandolo, un albanese di 24 anni. La vittima è stata operata d’urgenza ieri sera all’ospedale Ramazzini e non è in pericolo di vita. Nelle prossime ore verrà fissata l’udienza di convalida per l’aggressore, dopo che, per tutta la notte, gli uomini del commissariato di Carpi hanno sentito i testimoni. E’ stato così possibile chiarire il contesto in cui è maturata la lite: alcuni giorni fa, la figlia dell’uomo arrestato aveva denunciato l’ex fidanzato per tentata violenza sessuale (un’indagine a parte che stanno portando avanti i carabinieri); ieri sera alcuni ragazzi della compagnia si sono recati a casa dell’amica per fare da pacieri. In realtà la discussione è degenerata, sono volati insulti e offese, poi le botte. A un certo punto il padre della giovane, ha quindi estratto un coltello e colpito con due fendenti il 24enne albanese, amico dell’ex fidanzato.


Riproduzione riservata © 2016 TRC