in:

Accoltella quello che crede essere il molestatore della figlia, ma sbaglia ‘bersaglio’. Un albanese in ospedale e un nordafricano in commissariato.

Un ragazzo albanese di 24 anni è ricoverato all’ospedale Ramazzini in condizioni serie dopo essere stato aggredito in serata, poco dopo le 18, da un uomo di nazionalità magrebina, che lo ha colpito con un coltello al culmine di una lite molto violenta. Il fatto è accaduto davanti all’Eurospin di Carpi, in via Fermi. L’aggressore è già stato fermato e interrogato. Sembra che la lite di conseguenza l’accoltellamento siano collegati a una denuncia per violenza sessuale mossa dalla figlia del nordafricano nei confronti di un amico dell’albanese ferito. Ieri la ragazza, una 16enne, aveva infatti raccontato alla polizia di essere stata spinta nell’androne di un palazzo da un uomo che avrebbe tentato di usarle violenza. Per fortuna la giovane era riuscita a divincolarsi e a dare l’allrme. Stasera il padre, forse per vendicarsi, ha aggredito un ragazzo albanese, ma sembra anche che il gruppetto di amici avesse deriso l’uomo e la figlia.


Riproduzione riservata © 2016 TRC