in:

Ancora in azione, la scorsa notte, il piromane del centro storico. Salgono a sette le auto date alle fiamme. Colpita questa volta un’Audi in corso Canalchiaro.

All’1.50, l’orario è quasi sempre lo stesso, ai vigili del fuoco è arrivato l’allarme per un auto in fiamme in corso Canalchiaro. Il piromane del centro storico aveva colpito di nuovo, anche se gli inquirenti sono cauti e parlano di cause ancora da verificare. L’incendiario questa volta se l’è presa con un’Audi vecchio modello, parcheggiata in strada, vicino all’edicola, aveva un finestrino aperto. Se viene confermato il dolo, sarebbe la settima auto che viene incendiata in centro, in poco più di dieci giorni, e spesso nei roghi venivano coinvolte più vetture. Questa volta i danni si sono limitati all’Audi, ma è anche vero che sono sempre meno i residenti che lasciano le auto di notte in strada, temendo appunto il piromane. L’incendio che ha provocato più danni è stato quello di via dei Servi, dove il fuoco ha intaccato sei vetture e provocato parecchi danni anche alla facciata dell’istituto Venturi. Polizia e carabinieri lavorano senza sosta per risalire al colpevole: si stanno analizzando i fotogrammi delle telecamere del centro, in un fotogramma ripreso da quella del mercato di via Albinelli si vede la figura di un giovane uomo avvicinarsi alle auto poco prima dell’incendio. Ma si controllano anche i filmati di una banca e di via Dei Servi. Analisi, infine, sono in corso su un frammento di tanica ritrovato dopo uno dei roghi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC