in:

Una 92enne è ricoverata nella camera iperbarica a Fidenza, per un’intossicazione da monossido. Nella sua casa si è sviluppato un incendio a causa di uno scaldino elettrico.

Una 92enne di Spilamberto è rimasta intossicata dall’incendio provocato da uno scaldino elettrico che era solita mettere nel letto per intiepidire le lenzuola. E’ successo poco prima delle 5.30 di questa mattina in un appartamento al secondo piano che si affaccia su piazza Sassatelli. La donna era in bagno quando dall’apparecchio si è propagato l’incendio. In breve il fumo ha avvolto la stanza. Per fortuna un vicino se ne è accorto e ha chiamato i vigili del fuoco di Vignola. La pensionata era a terra svenuta: portata dal 118 all’ospedale di Baggiovara è stata poi trasferita alla camera iperbarica di Fidenza per un’intossicazione da monossido.


Riproduzione riservata © 2016 TRC