in:

Avrebbe potuto essere il terzo colpo in villa ad Albareto, ma è stato sventato dalla polizia che ha messo in fuga i malviventi, la scorsa notte. Per parlare di sicurezza dopo le ultime rapine violente nella frazione, questa mattina Questore e Sindaco di Modena hanno incontrato i cittadini. In oltre 200 si sono presentati alla locale Polisportiva, in un clima sereno e propositivo

Un incontro partecipato, costruttivo e sereno quello svoltosi questa mattina alla Polisportiva Forese Nord di Albareto tra le istituzioni locali e oltre 200 cittadini della frazione. Al centro il tema sicurezza, dopo le due rapine in villa violente dell’ultimo mese. Un confronto che arriva proprio dopo un’ efficace operazione di contrasto e prevenzione messa a segno dalla polizia la scorsa notte, quando alcune pattuglie hanno notato un’auto che vagava a fari spenti nei pressi di una villa di Albareto, e hanno messo in fuga i malviventi a bordo. I ladri hanno abbandonato una Punto rubata, piena di attrezzi da scasso e non solo. Una dimostrazione in più dell’impegno delle forze dell’ordine, apprezzato e confermato questa mattina dagli applausi dei residenti al Questore Margherito. In tanti hanno manifestato l’esigenza di un maggior controllo del territorio, pur dicendosi consapevoli della generale carenza di uomini e mezzi. 100 persone hanno firmato la petizione del Pd per chiedere al Governo l’invio dei 25 agenti in più promessi. Al di là però degli attesi rinforzi da Roma – poliziotti e non soldati, hanno ribadito in molti – tante le proposte avanzate dai residenti per sentirsi più sicuri nelle proprie case, a partire da una maggiore illuminazione delle strade, sistemi di videosorveglianza e una maggiore visibilità delle pattuglie, ottenibile, ad esempio, accendendo i lampeggianti più spesso.


Riproduzione riservata © 2016 TRC