in:

Rapina violenta ieri sera a Bomporto. 3 pensionati, un uomo e due donne, sono stati aggrediti in casa. Prima di scappare con 4 mila euro i banditi li hanno malmenati e minacciati.

Un altra rapina in casa, ancora una volta i banditi non si sono fatti scrupolo a picchiare persone anziane. E’ accaduto ieri sera, intorno alle 21.30, a Gorghetto di Bomporto, proprio in centro alla frazione, a ridosso della statale. Vittorio Neri, 67 anni, imprenditore edile in pensione, la moglie Teodolinda Bassoli, di 65 anni e la sorella Anna Neri di 79 anni erano in casa. Hanno sentito dei rumori provenire dal cortile, Vittorio Neri si è affacciato alla porta ed è stato aggredito da tre banditi. Parlavano perfettamente l’italiano ma l’impressione è che fossero slavi. Erano a volto coperto, armati con una pistola e una spranga, brutali e determinati. Si sono fatti consegnare i gioielli e il denaro, in tutto circa 4mila euro. Concitate, come sempre, le fasi della rapina, i tre anziani sono stati strattonati, trascinati e malmenati. Prima di scappare i malviventi hanno chiuso le loro vittime in bagno e le hanno minacciate “Se chiamate giornali e tv, noi torniamo a trovarvi”. I Neri sono poi stati liberati da un vicino che ha sentito la richiesta di aiuto. Accompagnati all’ospedale, sono stati subito dimessi. Per tutta la notte i carabinieri hanno proseguito le ricerche, con posti di blocco e tutte le pattuglie disponibili sulla strada, ma la nebbia ha coperto la fuga dei banditi. Questa mattina il sindaco di Bomporto, Giuseppe Rovatti, ha fatto visita alla famiglia Neri per portare la solidarietà dell’amministrazione comunale. “Il nostro è un tessuto sano – ricorda il primo cittadino – rapine così gravi non erano mai accadute. L’unico precedente era stato l’omicidio di Iris Bulgarelli a Villavara, uccisa a colpi di sgabello, ma il delitto era maturato in contesti del tutto diversi”. Scossi e choccati dall’accaduto, i Neri hanno preferito trasferirsi dai figli, per cercare di allontanare almeno i ricordi più brutti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC