in:

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.1 si è verificata oggi pomeriggio. L’epicentro è stato localizzato tra Parma e Reggio Emilia, ma anche nel modenese è stata avvertita chiaramente. Non sono stati segnalati feriti o danni seri, ma le verifiche continuano.

Ore 16,25: una scossa di terremoto magnitudo 5.1 ha fatto tremare la terra in tutto il nord Italia. Una vibrazione forte per qualche secondo, avvertita chiaramente anche nel modenese, e soprattutto ai piani alti e in montagna, Frassinoro in particolare, ha fatto paura. In pochi minuti molte persone si sono riversate in strada temendo nuove scosse, e gli allarmi di auto, case e negozi hanno cominciato a suonare. In tanti hanno cominciato a telefonare contemporaneamente, e per qualche minuto le linee sovraccariche hanno impedito le comunicazioni. Tante le chiamate a vigili del fuoco, polizie municipali e anche nella nostra redazione, ma soprattutto per chiedere informazioni. Pompieri e protezione civile si sono subito messi al lavoro per verificare eventuali danni. Nessuno è rimasto ferito e non sono risultati danni seri, anche se sarà necessario un po’ di tempo per verificare a fondo i vari edifici. L’Asl in una nota rassicura sul fatto che non ci sono stati danni alle strutture sanitarie, l’Aipo ha controllato le opere idrauliche con esito negativo, così come i comuni hanno visionato le opere pubbliche più a rischio; segnalata una piccola crepa a Pediatria del Policlinico. L’epicentro del terremoto è stato localizzato tra Vetto di Reggio Emilia, e Neviano degli Arduini, Parma, a una profondità di 26,7 chilometri. Il terremoto ha anche provocato ritardi nei treni: Ferrovie dello Stato ha per venti minuti bloccato le linee Bologna-Verona e Bologna-Milano per consentire di effettuare le verifiche sull’integrità delle infrastrutture. Alla scossa delle 16,25 ne sono seguite altre d’assestamento, mentre ne era preceduta una di più lieve entità alle 16.18.


Riproduzione riservata © 2016 TRC