in:

Restano gravissime le condizioni dei due bambini pakistani investiti ieri pomeriggio a Carpi. Il maschietto di 5 anni è in coma. Stasera per i piccoli una nuova tac.

Sono ancora al Policlinico i due fratellini di 5 anni e 20 mesi, investiti ieri pomeriggio a Carpi, mentre attraversavano la strada assieme alla mamma, incinta del quarto figlio, e alla sorellina di 3 anni. Entrambi le prognosi sono riservate, entrambe le condizioni sono considerate molto gravi. Ma a destare maggiore preoccupazione è il maschietto di 5 anni, in stato di coma e con un grave trauma cranico: ricoverato in terapia intensiva è stato sottoposto a due Tac e ne è già prevista una terza. La sorella di 20 mesi è invece in rianimazione, sempre in coma, ma farmacologico, e sarà sottoposta a nuovi esami clinici. I due bambini, pakistani, ieri pomeriggio stavano attraversando sulle strisce via Muratori: la più piccola era nel passeggino, fratello e l’altra sorella per mano alla donna, 28 anni. Sono stati tutti investiti da una Lancia Y, guidata da una 55enne che ha detto di non averli visti, abbagliata dal sole. La mamma e la bimba di 3 anni hanno riportato ferite decisamente meno gravi e sono state ricoverate al Ramazzini. Anche il quarto figlio in arrivo – la donna è al settimo mese – non dovrebbe correre pericoli. La famiglia vive a Carpi, in via Catellani.


Riproduzione riservata © 2016 TRC