in:

Una mamma tunisina, colpevole di non rispettare la tradizione musulmana nell’abbigliamento, è stata picchiata in strada da una coetanea marocchina.

Picchiata perché veste all’occidentale: è accaduto nei giorni scorsi a Formigine. Una donna tunisina, di 30 anni, madre di un bimbo di 8, è stata affrontata in strada da una coetanea marocchina, che prima l’ha insultata, poi l’ha aggredita prendendola a schiaffi e colpendola con la borsa della spesa, tutto davanti al figlio della tunisina. Motivo dell’ira: la donna era colpevole di non rispettare le tradizioni musulmane, di vestire all’occidentale, di non mettere il velo. E di permettere anche al figlio comportamenti non adeguati. La donna è stata medicata a Baggiovara, la prognosi è di dieci giorni, poi ha presentato denuncia ai carabinieri. La marocchina, vicina di casa della donna, non avrebbe negato l’accaduto ai militari.


Riproduzione riservata © 2016 TRC