in:

Sette persone intossicate dal monossido, fra Zocca e Castlfranco. A finire in ospedale anche una bambina. Ma ora stanno tutti bene.

Due diversi casi di intossicazione da monossido si sono verificati la scorsa notte e questa mattina. Il primo, a mezzanotte, a Zocca, dove a sentirsi male sono stati quattro adulti e una bambina di tre anni. Sono stati proprio nonni e genitori della piccola ad accorgersi che qualcosa non andava e a chiamare aiuto. Sul posto 118, vigili del fuoco e carabinieri, il monossido dovrebbe essere fuoriuscito per un problema alla canna fumaria del camino, ma i pompieri stanno analizzando anche la caldaia. I cinque modenesi sono stati portati all’ospedale di Vignola per accertamenti, uno degli adulti è stato trasferito, ma solo per qualche ora, alla camera iperbarica di Fidenza. Stanno comunque tutti bene. E questa mattina, a Castelfranco, altre due persone, due immigrati, sono rimasti intossicati, in modo lieve, e sono stati portati dal 118 a Baggiovara. Avevano acceso un fornellino nella stanza dove dormivano per scaldarsi.


Riproduzione riservata © 2016 TRC