in:

Riaperti, questa mattina alle 11, Ponte Alto e ponte dell’Uccellino. Resta chiuso Ponte Motta a Cavezzo, dove il colmo della piena del fiume Secchia deve ancora passare. E questa mattina è stato il ghiaccio sulle strade a procare qualche inconveniente.

Dopo il colpo di coda di ieri sera, causato dalle piogge della giornata, questa mattina è rientrato l’allarme piena sul fiume Secchia, anche se rimane l’allerta nei comuni di Bastiglia, Bomporto, Carpi, San Prospero e Soliera. Alle 11 di questa mattina sono stati riaperti Ponte Alto e Ponte dell’Uccellino, mentre resterà ancora chiuso ponte Motta, a Cavezzo, un vecchio manufatto, dove il colmo della piena deve ancora passare. Inoltre nella Bassa il fiume è ancora gonfio di acqua per la piena di inizio settimana, non ancora del tutto defluita. In ogni caso, sono regolarmente aperti Ponte Pioppa a Rovereto e il ponte di Sozzigalli. Per tecnici e volontari della protezione civile e dei comuni interessati si è trattato di un’altra notte insonne, ma questa volta la situazione non preoccupava più di tanto: a ponte Alto il livello del fiume Secchia ha toccato gli 8 metri e 70, ben al di sotto dei 9,30 registrati all’inizio della settimana. E questa mattina è stato il ghiaccio a provocare qualche problema agli automobilisti: verso le 8.30, un’ambulanza, chiamata per un intervento di soccorso sulla strada comunale che da Stella di Serramazzoni porta a Rocca Santa Maria, è uscita a sua volta di strada ed è stato necessario l’invio di una seconda ambulanza per recuperare equipaggio e ferito. Nulla di grave in ogni caso.


Riproduzione riservata © 2016 TRC