in:

Anche un modenese è stato indagato nell’operazione sulla pedofilia on line, partita da una segnalazione di Telefono Arcobaleno. Oggi le perquisizioni.

Perquisizioni anche a Modena nell’ambito dell’operazione ‘Anime bianche’ coordinata dalla Procura di Siracusa contro la pedofilia on line e il turismo sessuale. Quattordici le regioni coinvolte, cinque gli arrestati e 36 persone indagate. L’inchiesta, avviata lo scorso anno, dopo una segnalazione di Telefono Arcobaleno, ha fatto luce su un vasto traffico di pedofili. Il reato ipotizzato è associazione per delinquere per la divulgazione di materiale pedopornografico. Gli indagati hanno un’età media di 45 anni e appartengono a tutte le categorie. L’inchiesta riguarda anche centinaia di residenti dell’Est Europa. A Modena è stato denunciato un giovane studente.


Riproduzione riservata © 2016 TRC