in:

Preso il rapinatore che ieri pomeriggio ha assaltato la tabaccheria di via Nonantolana armato di forbici. Per fare il colpo aveva usato l’auto della cognata.

E’ entrato, ha preso e pagato un pacchetto di caramelle, poi dalla tasca ha estratto un paio di forbici e ha minacciato la titolare della tabaccheria di via Nonantolana per farsi consegnare l’incasso, 180 euro circa. Erano le 15 di ieri, appena il rapinatore è uscito dal negozio la tabaccaia, 62 anni, si è messa a urlare attirando l’attenzione di alcune persone in strada, che sono così riuscite a prendere la targa della Scenic blu con cui l’uomo stava scappando. I carabinieri sono allora risaliti alla proprietaria dell’auto, una donna che vive a Nonantola, e sono andati alla casa per controllare. Dopo poco è arrivata la vettura, al volante Leonardo Angelo Nappi, 53 anni, originario di Lecce, pregiudicato e cognato della proprietaria della Renault. Iin tasca aveva ancora la ricevuta del pacchetto di caramelle, non più i soldi però, che secondo i carabinieri sono serviti a pagare un debito di droga, l’uomo infatti è segnalato come assuntore. Il rapinatore è stato poi riconosciuto da vittima e passanti. Nappi, cuoco, per anni ha lavorato in Francia, fino a poco tempo fa in un ristorante di Castelfranco, ma da quando aveva perso il lavoro era andato a vivere dal fratello non potendo più pagare un affitto, e nemmeno mantenere la presunta dipendenza dalla droga. Secondo i militari potrebbe essere l’autore di altri colpi simili avvenuti negli ultimi tempi nel modenese.


Riproduzione riservata © 2016 TRC