in:

Altri due siti oscurati dalla polizia postale di Modena: vi venivano venduti articoli mai arrivati però a casa dei clienti. Di nuovo nei guai un 40enne modenese.

A novembre dello scorso anno la postale gli aveva oscurato un sito dove vendeva prodotti importati dalla Cina. Alla polizia postale era arrivata segnalazione da alcuni clienti che avevano acquistato e pagato merce mai ricevuta. 40 alla fine le persone che presentarono denuncia, tre la ritirarono dopo aver ricevuto un rimborso. A giugno 2008 la postale oscura un nuovo sito, di prodotti tecnologici questa volta. Stesso problema: merce venduta ma mai consegnata. L’11 novembre scorso finiscono nel mirino degli inquirenti due nuovi siti, okrisparmio.it e incontrassegno.net. Il secondo era appena stato aperto, il primo invece contava già numerosi clienti. Tre avevano già presentato denuncia per mancata consegna. Da quando i nuovi siti sono stati oscurati la postale di Modena continua a ricevere telefonate di persone che avevano acquistato televisori, computer e altro, senza aver mai visto arrivare nulla. Fra questi, anche un assistente sociale di Siena che aveva comprato una play station per bambini disabili, e che ormai non spera più di poterla regalare. E’ la terza volta che il modenese 40enne finisce nei guai, si è sempre difeso sostenendo di aver tutte le intenzioni di far fronte alle consegne, solo che i tempi erano lunghi. Nella perquisizione a casa sua la postale non ha però trovato nulla di quello che era stato venduto, e spesso già pagato dai clienti, nulla pronto da spedire. Sequestrati anche due conti bancari, uno in rosso di poco e l’altro con 1.600 euro.


Riproduzione riservata © 2016 TRC