in:

Ormai non passa giorno senza che qualche anziano venga raggirato da balordi che approfittano della sua condizione per fare razzia di ogni valore. E’ accaduto anche oggi, a Modena. Due le truffe messe a segno, probabilmente dalle stesse persone.

Un fenomeno che sta assumendo una dimensione allarmante in città. Balordi, vestiti in maniera distinta, che bussano alla porta di anziani soli e approfittano della loro fiducia spacciandosi per tecnici, ogni volta di un ente diverso, ma con lo stesso obiettivo: portare via denaro e oggetti di valore. Anche oggi sono stati registrati due casi di truffa a Modena. Il primo in via Cisalpino, quartiere San Faustino. Due uomini, molto eleganti, si sono presentati ad un’anziana qualificandosi come addetti del Comune interessati a verificare i documenti dei servizi ambientali. Una volta entrati, hanno recitato la solita sceneggiata. Uno dei due distrae la vittima, mentre l’altro trova il modo di farsi dire dove sono i soldi, e li trafuga indisturbato. Poi i due se ne vanno e alla signora non resta che constatare il furto. In questo caso i due hanno portato via gioielli per diverse migliaia di euro. Il secondo episodio circa un’ora dopo in via Carbonieri, nei pressi del Policlinico. Ancora due individui distinti, ancora finti tecnici del comune. Anche qui si sono fatti aprire da un’anziana e le hanno portato via qualche soldo e un po’ d’oro. Su entrambi i colpi indaga la polizia, che raccomanda ancora una volta, in caso di dubbi di fronte a persone che si presentano per entrare in casa, di chiamare l’ente citato dai presunti operatori o le forze dell’ordine.


Riproduzione riservata © 2016 TRC