in:

Un dipendente del Policlinico è stato denunciato per furto: aveva rubato computer e televisori dal Dipartimento di oncologia ed ematologia.

Per lavoro si poteva muovere tranquillamente nei diversi reparti del Policlinico. Per questo, a un certo punto, è diventato il sospettato numero uno. Raccolte le prove a suo carico, è poi scattata la denuncia per furto aggravato. Parliamo di un meccanico addetto alla manutenzione del Policlinico di Modena che, nel giro delle ultime settimane, aveva rubato 5 computer portatili, 2 hard disk esterni, 1 proiettore e 2 televisori Lcd, materiale sottratto al dipartimento di oncologia. Le denunce erano già arrivate sul tavolo del posto di polizia del nosocomio cittadino, ma le indagini hanno avuto un’accelerazione quando, a inizio mese, è stato rubato un computer contente file riservati, relativi a una ricerca scientifica. Anche in questo caso non c’erano segni di effrazione, segno che il ladro possedeva una copia delle chiavi. Grazie ai filmati delle telecamere a circuito chiuso e alla piena collaborazione fornita dall’ospedale, gli operatori del posto di polizia del Policlinico, assieme ai colleghi della squadra mobile, hanno individuato nel manutentore l’autore dei furti. La perquisizione del suo armadietto al Policlinico non aveva portato ad alcun risultato, a casa sua, invece, i poliziotti hanno sequestrato computer, hard disk e anche due televisori rubati nel reparto pediatrico di oncologia. Le indagini non sono ancora concluse, gli investigatori stanno cercando di capire se il meccanico sia l’autore di altri furti consumati all’ospedale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC