in:

Con l’aiuto di un amico solierese, un artigiano modenese di 33 anni aveva rubato l’auto di un collega e le aveva cambiato colore.

Aveva rubato l’auto di un collega, una jeep Suzuki Samurai, e con l’aiuto di un amico aveva coperto il rosso della carrozzeria con uno spray nero. Un lavoro però non a regola d’arte, che ha insospettito i carabinieri quando hanno visto il fuori strada sfrecciare sulle strade di Bibbiano di Reggio Emilia mezzo rosso e mezzo nero. I militari hanno così preso il numero di targa, riconducibile a un modenese di 33 anni, artigiano, che sull’auto rubata aveva posto la targa di una vettura di sua proprietà. Quando quindi un reggiano ha denunciato il furto della sua Suzuki, lasciata di notte nel cortile dell’azienda reggiana in cui lavora, per i carabinieri risalire al ladro, e al complice, un altro artigiano 42enne residente a Soliera, è stato facile. I due modenesi sono stati denunciati.


Riproduzione riservata © 2016 TRC