in:

Ancora truffe agli anziani, tre a Modena solo questa mattina. Due falsi tecnici del gas sono riusciti a farsi aprire le porte delle case. Le forze dell’ordine ricordano di fare massima attenzione.

Sono due uomini all’apparenza fra i 30 e i 40 anni, vestiti bene, di scuro, e questa mattina si sono presentati a casa di una donna di circa 80 anni, che vive in via Sabbatini. L’anziana era scesa a piano terra, i due si sono finti tecnici del gas, e mentre uno controllava contatori e allacciamenti, l’altro è entrato nell’appartamento e ha rubato il denaro, circa 2mila euro, e i gioielli che è riuscito a trovare. La stessa scena si è ripetuta poco dopo, in un condominio di via Scacceri. Probabilmente gli stessi uomini, che con la medesima scusa hanno avvicinato un’83enne. Anche in questo caso spariti denaro e gioielli. L’ultima truffa, sempre ai danni di una persona anziana è avvenuta in via Monselice: stessa procedura, stesso risultato. Sugli episodi indaga la polizia, che consiglia di non aprire la porta ad estranei quando si è soli, meglio chiedere di ripassare o almeno verificare le credenziali con l’azienda di cui i presunti addetti dicono di lavorare. I tecnici che leggono i contatori, tra l’altro, si presentano da soli, non in due, e non chiedono di entrare in casa. In caso di dubbio, rivolgersi alle forze dell’ordine.


Riproduzione riservata © 2016 TRC