in:

Hanno rischiato la vita per una caldaia difettosa. Due magrebini residenti a Sant’Antonio di Pavullo sono stati salvati da 118 e vigili del fuoco.

Sono ricoverati all’ospedale di Pavullo due marocchini di 24 e 40 anni, rimasti intossicati dal monossido ieri sera. E’ accaduto al civico 206 di via Giardini, vicino a Sant’Antonio di Pavullo, in un casolare dove vivono alcuni immigrati. Uno di loro era in bagno, l’altro poco lontano, quando si sono sentiti male e si sono accasciati al suolo. Gli amici hanno chiamato il 118 e poi i carabinieri e i vigili del fuoco. I pompieri hanno accertato che l’intossicazione era stata provocata da una caldaia non conforme e mal funzionante, alimentata da una bombola del gas e sistemata in bagno. I due stranieri sono stati portati a Fidenza e sono rimasti qualche ora nella camera iperbarica, poi sono stati trasferiti a Pavullo. Non sono in pericolo.


Riproduzione riservata © 2016 TRC